Autostop – Salta / Salta

Autostop – Salta / Salta

L'Uruguay dovrebbe essere, vicino al Cile, paese in Sud America, w którym najłatwiej łapie się stopa. Le persone sono amichevoli, sono felici di smettere, e inoltre, è sicuro. È tutto vero, ma a causa della struttura stradale e della distribuzione delle città in questo paese, fare l'autostop non è poi così bello. Infatti la gente si ferma, ma sono in grado di lasciarti solo poche dozzine di chilometri - di solito circa. trenta.

Po wyjeździe z Montevideo, è iniziato bene. Il loquace peruviano si fermò per primo e ci guidò per una settantina di chilometri. Più tardi, però, abbiamo trovato una serie di contadini, e lavoratori, che si spostava solo tra paesi vicini. È molto divertente vedere un'auto fermarsi, mentre la necessità di lasciarlo è minore. Abbiamo ripetuto questa manovra, fino alle sei, quando il crepuscolo ci ha catturati in una terra desolata. Abbiamo provato per mezz'ora in più, ma non aveva senso. Quando è buio non basta, che ti vedono troppo tardi, hanno ancora paura. Di conseguenza, abbiamo iniziato a marciare. Ottimisticamente, ho suggerito di suonare le campane alle porte delle vicine haciendas, ma i proprietari spaventati hanno solo aperto le tende e ci hanno guardato con ansia. Alla faccia dell'Uruguay sicuro.

Finalmente, dopo una lunga passeggiata, abbiamo trovato due ragazze, seduti sul ciglio della strada - ovviamente hanno spaventato anche noi, quindi abbiamo avuto solo una conversazione a distanza, - che ci ha indirizzato in una città vicina. Lì abbiamo ripetuto la manovra chiedendo alloggio - inutilmente, - abbiamo controllato l'offerta di hotel locali - costoso, - e abbiamo anche verificato la possibilità di dormire in una delle due chiese - ci hanno detto le signore del circolo del rosario, che il prete se n'è andato. Di conseguenza, siamo rimasti a dormire alla stazione degli autobus. Abbiamo fissato gli zaini alla panca con delle fibbie, e ci stendiamo noi stessi sulle panchine.

Dygresja. Radości związane ze spaniem w miejscach publicznych, per: furti, ladri, pazzi e... ogni sorta di guardie.

Questa volta abbiamo preso l'ultima carta dal pool e abbiamo trovato un impiegato, che ci ha proibito di dormire sulle panchine. Più precisamente, ha detto, che non devi mentire su di loro. Dopo tentativi infruttuosi di addormentarmi seduto, finalmente sono andato a dormire, lasciando solo i piedi per terra. Questo era ovviamente abbastanza per il ragazzo, perché non se la spassava più - amico mio, a proposito, mi usava come tenda e mi cullava al massimo stando sdraiata. E bene.

Prima di andare a letto, abbiamo organizzato un biglietto per il terzo del mattino per il confine Chui, e Chuy - dipende dal lato del confine. Abbiamo riconosciuto, che comunque non faremo l'autostop di notte, o così ci conosciamo un po'. Impostiamo la sveglia, ci siamo svegliati giusto in tempo per l'autobus e siamo caduti sui sedili, così ci siamo svegliati alla nostra destinazione - proprio come con un martello in testa.

Sul posto, i tassisti ci hanno lasciato, offrendo il trasporto fino al valico di frontiera stesso, ma abbiamo abitualmente allontanato i ragazzi - pagare il trasporto due volte di seguito è un autostoppista. Abbiamo chiesto indicazioni alla gente del posto e abbiamo attraversato il buio, città vuota verso il confine. Un chilometro e mezzo. Alla stazione di servizio di confine, abbiamo pagato un misto di soldi uruguaiani e brasiliani (l'amico probabilmente ne aveva uno vero da qualche parte), abbiamo comprato un sacco di panini e caffè. Siamo andati avanti, abbiamo fatto il check-in in una baracca di cemento controllata da soldati e… cani vagabondi, poi siamo caduti affamati ed esausti sulle panchine to. I doganieri ci guardavano in modo strano strange, ma ci lasciano farcire con focacce e carne argentina da pranzo. Facevamo a turno per andare in bagno, dove in modo acrobatico - anche se posso parlare solo per me - abbiamo fatto le abluzioni nel lavandino.

 

Ci siamo seduti un po' più a lungo, sfogliando passaporti e scambiando commenti sulla nuova lingua portoghese. L'amico ha parlato con grande ottimismo degli eventi che ci aspettavano e ha guardato il doganiere brasiliano aggirarsi con gioia per la stanza.. "Se ce ne saranno di più, non potremo visitare il Paraguay!". Cosa posso dire. Non siamo andati in Paraguay.

Quando le prime auto hanno iniziato ad attraversare il confine, siamo scesi in strada. Pierwsi podwieźli nas Urugwajczycy… ale o tym następnym razem.