Gostyń

GOSTYŃ – basilica minore. Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria e di S.. Filippo Neri

GOSTYŃ – basilica minore. Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria e di S.. Filippo Neri situato sul cosiddetto. Święta Góra nell'arcidiocesi di Poznań. La città è di circa 70 km a sud di Poznań.

Uno degli edifici più magnifici che sorgono sul Sacro Monte, templi barocchi in Polonia, appartiene insieme al monastero di 1668 alla Congregazione dell'Oratorio di S.. Filippo Neri (con pause di capannoni 1876-1919 – scioglimento della Congregazione da parte del governo prussiano, e durante la guerra 1939-1945). Questo luogo è stato considerato sacro fin dai tempi più remoti, come testimoniano i resti del vecchio (pagano) un cimitero di cremazione.

Ne consegue dai documenti conservati, che il culto della Madre di Dio si stava sviluppando sul Monte Santo a partire dal XIV secolo. W XV w. vi è stata costruita una cappella, un w 1512 chiesa di. Zwiastowania NMP. La costruzione dell'attuale tempio monumentale, progettato dall'architetto italiano Baltazar Longhen, durò quasi cento anni (1675-1756). Il fondatore era Adam Konarzewski, guarito miracolosamente nella sua infanzia grazie alla Madonna Addolorata. Il modello per l'edificio doveva essere originariamente la chiesa di S.. Pietro e Paolo a Cracovia, Alla fine, però, divenne il tempio di Santa Maria della Salute a Venezia. W 1876 per ordine delle autorità prussiane la chiesa fu chiusa, a xx. le Filippine sono state cacciate. È stato riaperto dopo 12 anni, tuttavia, fino a quando non fu raggiunta l'indipendenza (1918) ai pellegrini era vietato venire lì. W 1970 alla chiesa fu dato il titolo di basilica minore. Tra i tre oggetti celebri per la grazia sul Sacro Monte, il posto principale è occupato dall'immagine miracolosa della Madre di Dio con il Bambino sull'altare maggiore.. L'immagine moderna viene da 1540 e combina gli stili gotico e rinascimentale. Maria, con una corona sul capo e l'altra innalzata su di lei dagli angeli, tiene in mano un fiore di rosa bianca, E Gesù – una mela reale appoggiata a un libro – simboli del sovrano e del maestro. Sullo sfondo si vede il Gostyń del XVI secolo con la chiesa parrocchiale e la chiesa su Święta Góra con 1512.

Gostyń – więtogórska Róża Duchowna

Davanti al dipinto sono state fatte numerose offerte di ringraziamento. Le più antiche sono le "travi" dell'erede di Brodnica, Krzyżanowski, guarito dalla paralisi in 1495. Dopo un attento esame delle prove, w 1726 le autorità ecclesiastiche hanno trovato il dipinto miracoloso, confermando il giudizio di 1512, un w 1928 fu solennemente incoronato dal cardinale August Hlond. Altro oggetto di culto è la scultura gotico-rinascimentale della Madonna Addolorata del XVI secolo., situato nell'altare laterale. Durante la Riforma, Anna Gostyńska ordinò che la figura fosse fatta a pezzi e bruciata. Tuttavia, non un'ascia, né le statue potevano essere toccate dal fuoco, così fu gettata nel pozzo. Recuperato dopo diversi anni, a causa della luminosità sopra il pozzo, è tornata in chiesa. Accanto al pozzo, la cui acqua i pellegrini consideravano miracolosa, soprattutto curare le malattie degli occhi, fu costruita una cappella. Il terzo oggetto, nell'altare della cappella c'è un crocifisso del XVI secolo. Durante l'invasione svedese, il dipinto e la pietà furono portati in Slesia per protezione, dove sono tornati sani e salvi.

Oggi Święta Góra è uno dei principali centri di vita religiosa della Wielkopolska. Od XVI w. il culto della Vergine Maria di Świętogórska si diffuse dalla Grande Polonia alle zone più remote della Repubblica di Polonia e continua ancora oggi. Gruppi di pellegrini dalla Polonia e dall'estero vengono qui tutto l'anno. 'Ma il più grande (migliaia di persone) moltitudini di fedeli raccolgono indulgenze: MB Gromniczna (2 febbraio), sto. Filippo Neri (26 Maggio), Pentecoste, Nostra Signora di Gostyń (25 giugno), Wniebowzięcia NMP (15 di agosto), Narodzenia NMP (8 settembre), Madonna Addolorata (15 settembre), więtogórska Spiritual Rose (5 ottobre), NMP Różańcowej (7 ottobre), Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria (8 di dicembre). "Libro d'oro della Montagna Sacra", che è una continuazione del vecchio libro dei miracoli, contiene numerose richieste e ringraziamenti per i favori ricevuti.