Bardo Śląskie

BARDO SLESIAN (fare 1945 Wartha, notizia) – Santuario di Nostra Signora della Bassa Slesia Guardiana della Fede, una città situata sul fiume Nysa Kłodzka, 80 km a sud di Breslavia, nell'arcidiocesi di Breslavia.

Negli anni hanno curato il santuario di Bardo Śląski 1189-1210 oo. joannici, allora oo. augustiani (1210-1247), oo. cistercensi (1247-1810), e da 1900 oo. redentoreści.

Il Santuario di Bardo Śląski è uno dei più antichi centri di culto mariano in Polonia. La prima menzione della cappella dedicata alla Madre di Dio viene da 1096. Secondo la tradizione, l'inizio del centro di culto mariano a Bardo Śląski è legato alla persona di un pio giovane, chi in 1200 La Vergine Maria è apparsa durante la preghiera e ha presentato la statuina. Il giovane posò la statuetta sull'albero. Diversi decenni dopo, un cavaliere ceco fu guarito in questo luogo. Probabilmente questo evento ha causato, che i pellegrini cominciarono a venire a Bard. La famosa statua della Madonna del Bardo, in legno di tiglio, è considerata la più antica scultura romanica della Bassa Slesia. Rappresenta il tipo di Madonna in trono. Raffigura Maria seduta sul trono, nel ruolo di regina, che tiene il globo in una mano, e dall'altra Gesù bambino. Il Bambino, invece, tiene in una mano un libro, e l'altro alza in gesto di benedizione.

W 1189 Il vescovo di Breslavia Zyrosław II ha affidato la cura della cappella a Bardo Śląski all'Ordine degli Ospedalieri. Poi la città fu ceduta ai Cistercensi e in 1247-1810 apparteneva alla proprietà del monastero di Kamieniec Ząbkowicki (Allume, Camentz). I cistercensi stabilirono una canonica a Bardo Śląski e costruirono il villaggio di 1315 la prima chiesa in pietra chiamata Czech, in cui fu poi collocata una statua della Madonna del Bardo. Grande traffico di pellegrinaggio causato, che in 1411 fu costruita una seconda chiesa, chiamato tedesco.

La tradizione dà, che all'inizio del XV secolo. Un'altra apparizione di Maria avvenne sul monte Bardo. La Madonna ha pianto per la miseria umana nell'imminente guerra. Come segno della veridicità dell'apparizione, lasciò le sue impronte e impronte di mani sulla roccia. Questo evento è ricordato da una cappella costruita sulla cima della montagna.

La chiesa fu bruciata durante le guerre hussite, e la statua della Madre di Dio fu salvata da un certo monaco. Monaco, proteggendo la Madonna con il suo corpo, è morto tra le fiamme.

Il movimento del pellegrinaggio ricomincia a svilupparsi all'inizio. XVII w. Durante questo periodo, circa 150 mille. persone. Ci sono molti miracoli legati alla statua della Madonna del Bardo. In connessione con il crescente culto della Madonna del Bardo, su iniziativa dell'abate Fabian di Kamieniec Ząbkowicki, integrato 1619 la cappella della Vergine Maria, in cui fu posta una statua della Madonna del Bardo. Per paura della profanazione, durante la Guerra dei Trent'anni la statuina fu trasferita nella chiesa di p.. Gesuiti a Kłodzko. W 1644 è tornata a Bardo Śląski. In connessione con questo "ritorno", l'abate Kaszpar rinnovò la chiesa, che è dedicato a v 1659. Il complesso del pellegrinaggio è stato ricostruito di nuovo negli anni 1686-1704. W 1769 Le stazioni della Via Crucis sono state costruite lungo la strada tedesca per il Monte Bardzka. La Via Crucis polacca sul pendio di Góra Bardzka è stata costruita nel 1833-1839. Monastero di Kamieniec. I cistercensi furono liquidati dalle autorità prussiane 1810, e la chiesa di pellegrinaggio a Bardo Śląski, privata dei suoi guardiani, fu ribattezzata chiesa parrocchiale.

W 1900 la cura del santuario fu affidata a p.. redemptorystom. Fu su loro iniziativa che fu iniziata la costruzione delle cappelle del rosario e fu costruita una cappella presso la sorgente di Maria sul pendio di Góra Bardzka, che è noto da 300 anni.

I pellegrinaggi di Stato a Bardo furono iniziati durante la prima guerra mondiale dalle donne di Nowe Miasto. Si è svolto il primo pellegrinaggio di stato maschile 8 settembre 1920, a partire dal 1930 si svolgono pellegrinaggi di giovani maschi, e da 1935 – pellegrinaggi di donne e giovani donne. Prima della seconda guerra mondiale, la gente veniva a B.S. di 200 mille. pellegrini dalla Polonia, Germania e Repubblica Ceca.

Dopo la seconda guerra mondiale, la maggior parte degli abitanti di Bardo Śląskie fu trasferita a Maria Veen. Portarono con sé una copia della statua della Madonna del Bardo realizzata dal sig. Górlich e la collocarono nella chiesa locale.

3 luglio 1966 L'arcivescovo di Breslavia Bolesław Kominek ha incoronato la Madonna del Bardo con corone consacrate da Papa Paolo VI.

In anni 80. e all'inizio 90. la gente veniva al santuario da 10 fare 30 mille. pellegrini ogni anno. Il picco della stagione dei pellegrinaggi va da maggio a ottobre. Pellegrini e turisti visitano la sala votiva, Museo di Arte Sacra, in cui si raccolgono gli ex voto (per lo più immagini), e un presepe mobile nella cripta sotto la chiesa.

Grandi celebrazioni religiose: indulgenza della Visitazione della Beata Vergine Maria (31 Maggio), Nostra Signora del Bardo (prima domenica di luglio), indulgenza dell'Assunzione della Beata Vergine Maria (15 di agosto), Indulgenza della Natività della Beata Vergine Maria (8 settembre).